Oli è uno dei migliori ciclisti enduro della Germania e viaggia per quasi tutto l'anno. Anche se gli piace il suo stile di vita, il tedesco ha sempre bisogno della sua casa. Per fortuna non si tratta di una contraddizione: ha una casa che può sempre portare con se!
all'intervista

Oli, per più della metà dell’anno non ti trovi a casa tua. Sei un uomo che non riesce mai a stabilizzarsi?

OLI Assolutamente no. Sono molto curioso e voglio vedere posti nuovi, scoprire altre culture e conoscere gente, ma non sono una persona ansiosa che deve sempre essere in giro. È il mio mestiere e adoro essere in giro perché la mia base, cioè la mia famiglia, è quasi sempre con me: nel camper. Il camper mi è il modo migliore — anzì l’unico modo — per poter unire professione e famiglia. Così la nostra vita è fantastica. La tua fidanzata Lisa, vostro figlio Nino e il vostro cane Balu di solito sono con te.

1  / 2

Questo stile di vita piace anche a loro?

OLI Certamente. Lisa è quella che vede di più del posto dove ci troviamo, visto che io passo molto tempo in bicicletta. Per Nino è il modo migliore per crescere e a Balu piace comunque stare sempre fuori. 

Perchè è così perfetto per Nino?

OLI Da un lato cresce all’aria aperta. Se il tempo lo permette vuole sempre stare fuori. Gattonando scopre i prati, adesso sta anche imparando a camminare e cerca di alzarsi con gli scalini. Vedere bambini che non hanno bisogno di tanti giocattoli per me è sempre un segno positivo. A Nino basta pochissimo. E mi rende felice che si incuriosisca tanto per le mie biciclette. Le sta a guardare per ore fin nei minimi particolari.

«Il camper è il modo migliore — anzi, l’unico modo — per poter unire professione e famiglia. Così la nostra vita è fantastica!»

E Balu sta con lui?

OLI I due sono inseparabili. Se Nino mangia un panino, Balu ne mangia come minimo la metà. E Balu non lo perde mai di vista. È bello vedere che attraverso i viaggi i due si siano abituati a incontrare persone nuove, non si spaventano facilmente e si sentono bene ovunque. Se Balu percepisce che qualcuno fa parte della squadra, lo accetta immediatamente.

E anche dentro il camper entrambi si trovano bene?

OLI Si, certo. Durante i viaggi Balu sta sdraiato tra i sedili della cabina, vuole sempre vedere cosa succede. Quando siamo fermi invece gli piace stendersi sotto il tavolo, anche da lì può controllare la porta e la zona abitativa. Balu è il nostro custode …

E il posto preferito di Nino?

OLI Al 100 % la cabina guida. Se può stare seduto sulle mie gambe per poter maneggiare il volante è sempre felicissimo — ma non mentre guido! È incredibile tutto quello che impara in così poco tempo. Mentre sta seduto vuole fare il cambio della marcia e sa come azionare i tergicristalli. Biciclette, camper e cane — il suo mondo! 

E tutto sommato, lo spazio nel T 65 basta per la tua piccola famiglia e il cane?

OLI Senza dubbio. Anche quando dobbiamo passare molto tempo all’interno perché piove. Il nostro letto matrimoniale diventa il terreno di gioco di Nino. Le finestre sono alla stessa altezza del letto, così può sempre vedere cosa sta succedendo fuori e bussa al vetro ogni tanto per farsi notare. Spesso gli capita di rimanere seduto con la testa appoggiata alla finestra e guarda fuori finché non si addormenta.

1  / 2

E qual’è il tuo elemento preferito dentro il tuo camper Sunlight?

OLI Questa è una domanda difficile. Ma probabilmente il fatto che possiamo separare il nostro T 65 in due stanze. La porta del bagno aperta diventa la porta che separa la zona abitativa dalla zona notte — e in un attimo abbiamo due stanze. Secondo me è una soluzione ottima. Così non disturbiamo Nino quando dorme. E anche viceversa: quando devo parlare al telefono per lavoro oppure quando ho bisogno di un po’ di silenzio basta chiudere la porta. Ogni tanto viaggio anche con fotografi, così ognuno ha il suo spazio. È perfetto!

Sembra essere una vita da sogno …

OLI Insomma, non vi voglio trasmettere un idillio. Secondo me, è lo stile di vita perfetto per noi perché siamo molto uniti. Ho bisogno della mia famiglia e non posso vivere senza viaggiare. Posso solo essere grato che anche Lisa è della stessa opinione — e certamente anche Nino e Balu. Di sicuro non siamo come la media delle persone. Ma vogliamo sempre vivere nel modo più intenso possibile — insieme. Con la nostra casa su ruote Sunlight abbiamo trovato il modo perfetto per questo stile di vita. Devo ammettere che almeno per noi è proprio la vita da sogno.